In questo articolo parleremo delle fasi di lavorazione che hanno portato al ripristino di una pavimentazione in cemento industriale, la lavorazione ha richiesto la rimozione di uno spesso strato di resina ed il successivo ripristino e lucidatura a specchio del cemento sottostante.

Rimozione della vecchia resina dal pavimento in cemento

Resina cemento industriale rovinata


La prima fase della lavorazione del pavimento in cemento è stata incentrata nel delicato trattamento di rimozione completa del vecchio strato di resina. I vecchi proprietari della struttura, nel tempo, avevano sovrapposto al pavimento numerosi strati di resina con l’obiettivo di risanare le vecchie pose di resina che si erano facilmente segnate e sbollate.

Ciò ha comportato, inoltre, l’impossibilità da parte dei nuovi proprietari di ricoprire il pavimento con la posa di un nuovo pavimento.

La soluzione proposta dalla nostra azienda è stata quella di optare per il recupero della pavimentazione preesistente in cemento industriale.

La lavorazione è stata eseguita completamente a secco con l'utilizzo di speciali abrasivi diamantati, avendo particolare cura nel non rovinare, data la forte abrasività degli utensili utilizzati, il sottofondo.

Rimozione resina dal cemento   Ripristino cemento resinato

La rimozione della resina è stata eseguita su un pavimento in cemento posato oltre cinquant'anni fa, del quale era sconosciuta sia la durezza sia la compattezza, nonché lo stato generale che avrebbe presentato una volta rimosso tutto lo strato di resina.

Durante la fase di levigatura e rimozione della resina si è di pari passo controllata l'effettiva rispondenza del cemento alle caratteristiche necessarie per una lucidatura di buon livello.

Le fasi di levigatura e lucidatura del cemento

 

Levigatura e lucidatura pavimento cemento rosso

Una volta rimosso lo spesso strato di resina superficiale siamo finalmente in grado di iniziare il processo di levigatura del cemento. 

Come nella maggior parte dei casi di levigatura del cemento che ci capita di affrontare, abbiamo proceduto ad un test di durezza del pavimento per individuare gli abrasivi più adatti alla preparazione e sgrossatura iniziale. 

La fase di preparazione è fondamentale, in special modo su pavimentazioni molto vecchie, per ripristinare ed a volte compiere veri e propri interventi di restauro del cemento industriale durante questi passaggi generalmente vengono effettuate le operazioni di:

  • Levigatura del cemento con abrasivi metallici, tipicamente tre passaggi.
  • Consolidamento del cemento, mediante l'applicazioni di spaciali silicati.
  • Stuccatura di crepe e tarlature, in alcuni casi si rende necessaria la completa rasatura del pavimento.


 

I tre passaggi appena elencati sono di fondamentale importanza per ottenere un lavoro di levigatura e lucidatura del pavimento in cemento di massima resistenza e durata nel tempo.

Esistono anche soluzioni più veloci nell'esecuzione e di minore costo, le quali danno buoni risultati sostanzialmente solo su superfici in cemento industriale di nuova posa che non presentino particolari problemi di planarità. di questo parleremo nei prossimi approfondimenti che cureremo.

Il cemento lucido

Sgrossatura e pulizia pavimento cemento industriale

Una volta ultimata la preparazione ed eseguito un lavaggio a fondo, possiamo procedere alla fase di lucidatura del cemento.

Se ben eseguita la prima fase di lavorazione, si procederà alla levigatura e lucidatura meccanica del pavimento con speciali abrasivi resinoidi diamantati, appositamente progettati per lavorare a secco la superficie.

Va ricordato che in questo caso specifico stiamo riportando a nuova vita un pavimento in cemento di oltre cinquant'anni fa, ciò ha comportato un massiccio intervento di riparazioni.

I passaggi di abrasivi sul pavimento sono stati in tutto cinque, partendo da una grana 60 fino ad arrivare alla finitura desiderata dal cliente, in questo caso ci siamo fermati alla grana 800.

Il lucido meccanico ottenuto è quello che potete vedere nel video.